Mamma cinghiale

mamma cinghiale

Sus Scrofa

Il gambero di fiume

gambero

Il gambero di fiume Italiano – Austropotamobius pallipes italicus è in via di estinzione a causa del inquinamento delle acque e della pesca illegale. Rientra tra le specie protette dal unione Europea e in Italia da alcune leggi regionali.


 

Avviso esplorativo per manifestazione di interesse

AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE FINALIZZATA ALL’AFFIDAMENTO DI APPALTI DI LAVORI CON IMPORTO INFERIORE AD EURO 150.000,00 AI SENSI DELL’ART. 36, COMMA 2, LETT. a), b), D.LGS. 50/2016

Life GYPSUM

life gypsum loghi

Al via gli ultimi interventi interventi di tutela e protezione delle grotte e dei pipistrelli  presso i Gessi Bolognesi previsti dal Progetto Life Gypsum LIFE08 NAT/IT/000369

Avviati i lavori di riqualificazione e protezione della Risorgente della Siberia, importante cavità carsica a Ponticella di San Lazzaro di Slife gyspum lavoriavena, nel Parco Regionale dei Gesi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa.

La grotta della Siberia rapresenta un luogo molto importante per l’Area protetta, sia per il notevole valore di ordine naturalistico che per le significative testimonianze culturali.

Si tratta della risorgente del più importante sistema carsico del Parco, il sistema Acquafredda-Spipola-Prete Santo, a sui appartengono numerose cavità tra cui la ben nota Grotta della Spipola.  L’intervento, realizzato nell’ambito dell’Azione C1 del progetto, è successivo all’acquisizione dell’area da parte dell’Ente Parco ed intede recuperare per quanto possibile l’ingresso naturale della risorgente rimuovendo la frana d’ingresso di origine antropica, posizionando una cancellata di protezione tale da consentire comunque un facile passaggio ai pipistrelli.

Importante ritrovamento per la flora del Parco del Corno alle Scale e per la provincia di Bologna

botrychium

I primi giorni del mese di luglio nel territorio del Parco regionale Corno alle Scale è stata individuata per la prima volta una felce rara, a rischio di estinzione, denominata Botrichio con foglie di matricaria (Botrychium matricariifolium).

Il ritrovamento è avvenuto in occasione di un’uscita di campagna nell’ambito di una collaborazione tra WWF ed Ente di gestione del Parco finalizzata all’indagine del territorio per la conservazione dell’ambiente. La stazione di crescita di Botrichio con foglie di matricaria è letteralmente “circondata” da una decina di maestosi faggi.

Il Botrichio con foglie di matricaria presenta una distribuzione artico-alpina; rarissima in Italia, in Regione Emilia-Romagna era nota solo per il Modenese, in due vicine località e in ridottissima colonia (cfr.: F. Bonafede et al. 2016); in Provincia di Bologna non era mai stata osservata.

Botrichio con foglie di matricaria appartiene alle Pteridofite (Divisione) le prime piante terrestri che hanno cominciato a differenziare un sistema di trasporto dei fluidi, permettendo così un ulteriore accrescimento in altezza a differenza delle Briofite (muschi) che non sono riuscite ad affrancarsi totalmente dalla vita acquatica.

Chi non l’ha visto?

capriola diario

A partire dalla seconda metà di luglio, i caprioli entrano nella stagione degli amori, dedicandosi  a rincorse ed inseguimenti passionali.

 

Life EREMITA

E’ possibile partecipare come volontari al progetto Life EREMITA!
Immagine

I posti disponibili sono 30 e la scadenza a manifestare il proprio interesse è fissata a breve: 16 settembre 2016 ore 12!!!

Mi sento una pecora nera

pecore

Nel periodo estivo al Parco regionale del Corno alle Scale si possono incontrare queste pecore curiose. Trattasi dell’unico gregge transumante del Corno.  Anche se la bellezza di questi animali, è un palese invito ad una carezza, fate però molta attenzione a non avvicinarvi troppo, perché questi animali sono sempre accompagnati da due cani addestrati alla guardia.


Un nuovo giorno


Brasimone

Vista da Monte Calvi verso il lago di Brasimone