Si Legge Biodiversità alla Festa del mirtillo

 

biodiversita si legge biodiversita                                                                                                                                                              res                                                                                                                                

Grande successo per gli eventi organizzati in data 21 agosto 2016 a Lizzano in Belvedere dall’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità – Emilia Orientale nell’ambito della Festa del Mirtillo e in collaborazione con la Pro Loco e il Comune di Lizzano in Belvedere.

Sono stati più di trenta i bambini che hanno partecipato alle attività organizzate grazie al progetto “Si legge biodiversità” finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. I bimbi di ogni età e un folto numero di genitori sono stati inizialmente impegnati in una passeggiata nel bosco in sella a tre docili asinelli intervallata da letture sugli animali; in seguito, dopo una merenda a base di mirtilli, le attività sono proseguite con un gioco incentrato sul tema della biodiversità. L’evento, iniziato al mattino con una escursione guidata sulle praterie a mirtillo del Corno alle Scale, si è concluso con un incontro tematico sul futuro degli ambienti dove cresce il mirtillo a cura del WWF Bologna Metropolitana. Un’esposizione di foto naturalistiche, scattate nei parchi dell’Emilia Orientale, e di libri illustrati per i più piccoli hanno fatto da cornice agli eventi.

Si ringraziano per la preziosa collaborazione la Pro Loco e il Comune di Lizzano in Belvedere, il WWF Bologna Metropolitana e tutti i partecipanti.

Interventi di tutela e protezione della Grotta delle Pisoliti a cura della ditta Marchesi Movimento Terra S.r.l.

parchinelcuore_logo

Interventi di tutela e protezione della Grotta delle Pisoliti a cura della ditta Marchesi Movimento Terra S.r.l.  con sede in Via del Lavoro 2 40065 Pianoro (BO)

Avviso ai creditori

(art. 189 D.P.R. 554/99)

 

Si rende noto che sono stati ultimati i lavori di realizzazione del progetto “Interventi di tutela e protezione dell’habitat 8310 presso il sito IT4050001 – Grotta delle Pisoliti” (CUP: 69D15000690002 – CIG: Z4D17A9B6C) svolto nell’ambito dell’Azione C1 del Progetto LIFE08/NAT/IT/369 LIFE+ Gypsum, ed affidati con Determinazione 199 del 14 giugno 2016  alla ditta MARCHESI MOVIMENTO TERRA S.r.l.  con sede in Via del Lavoro 2 40065 Pianoro (BO) – C.F., P.I. E Registro delle Imprese di Bologna 03031811205

Dovendosi procedere al collaudo dei lavori sopraccitati, si invitano tutti coloro che vantassero crediti verso l’appaltatore in conseguenza dei lavori di cui trattasi per eventuali indebite occupazioni di aree o danni arrecati nell’esecuzione dei lavori, a presentare le ragioni dei loro crediti e la relativa documentazione a questa Amministrazione entro 20 giorni dalla data odierna avvertendo che non si terrà in alcun conto, in sede amministrativa, delle istanze pervenute dopo tale termine.

Il responsabile del procedimento

Interventi di tutela e protezione di cavità del sistema carsico Calindri-Osteriola presso la cava Gessi Emiliani

parchinelcuore_logo

Interventi di tutela e protezione di cavità del sistema carsico Calindri-Osteriola presso la cava Gessi Emiliani a cura della ditta Marchesi Movimento Terra S.r.l.  con sede in Via del Lavoro 2 40065 Pianoro (BO)

Avviso ai creditori

(art. 189 D.P.R. 554/99)

 

Si rende noto che sono stati ultimati i lavori di realizzazione del progetto “Interventi di tutela e protezione dell’habitat 8310 presso il sito IT4050001 – Cavità del sistema carsico Calindri-Osteriola presso la cava Gessi Emiliani”. CUP 69D15000690002, CIG: ZAF1A0EFE5 svolto nell’ambito dell’Azione C1 del Progetto LIFE08/NAT/IT/369 LIFE+ Gypsum, ed affidati con Determinazione 199 del 14 giugno 2016  alla ditta MARCHESI MOVIMENTO TERRA S.r.l.  con sede in Via del Lavoro 2 40065 Pianoro (BO) – C.F., P.I. E Registro delle Imprese di Bologna 03031811205

Dovendosi procedere al collaudo dei lavori sopraccitati, si invitano tutti coloro che vantassero crediti verso l’appaltatore in conseguenza dei lavori di cui trattasi per eventuali indebite occupazioni di aree o danni arrecati nell’esecuzione dei lavori, a presentare le ragioni dei loro crediti e la relativa documentazione a questa Amministrazione entro 20 giorni dalla data odierna avvertendo che non si terrà in alcun conto, in sede amministrativa, delle istanze pervenute dopo tale termine.

Il responsabile del procedimento

Cuccioli di lupo

lupetti diario


Questi lupetti trascorrono molte ore al giorno a giocare tra di loro, cosi come per un bambino, il gioco è un importante momento di crescita. Li osservo ogni anno ed inevitabilmente mi affeziono a loro, per questo non è facile superare la morte di qualcuno di questi cuccioli. L’esperienza mi ha insegnato che le principali cause di questi tristi eventi sono: gli investimenti, i colpi d’arma da fuoco, bocconi avvelenati e la rogna.

 

 

Velluto

cervo in velluto


Niente paura! Questo cervo non è ferito, sta soltanto perdendo il velluto che ricopre i suoi palchi. Si tratta di un processo naturale che si ripete ogni anno.

 

Bando prevenzione danni fauna (PSR)

È stato pubblicato il bando per l’acquisto di materiale di prevenzione danni da fauna previsto dal Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020.
Il tipo di operazione appartiene alla Focus area P4A e supporta investimenti non produttivi a sostegno della convivenza tra la fauna autoctona e gli agricoltori, anche in aree non oggetto di specifici vincoli.

Beneficiari: imprenditori agricoli singoli e/o associati.

Info:

ATTENZIONE

La Giunta regionale ha recentemente approvato un Bando rivolto alle aziende agricole  per l’acquisto di materiale di prevenzione per danni da fauna selvatica.

Il bando è complementare al Bando del PSR (Misura 4.4.02)  e presenta una procedure semplificata rispetto al PSR.

Anche in questo caso si prevede un priorità in termine di punteggio per le Aziende site all’interno del Parco.

In sintesi prevede quanto segue:

  • Beneficiari: Imprenditori agricoli
  • Sostegno: contributi in conto capitale pari al 100% della spesa ammissibile
  • Contributo: minimo di € 200 e massimo di € 2.500 (l’IVA non ammessa a contributo) per una serie di interventi descritti nel bando
  • Termini presentazione domande: 25 ottobre 2016

Per maggiori informazioni:

icona_pdf avviso-pubblico-per-la-richiesta-di-contributi

icona_pdf avviso-pubblico-per-la-presentazione-delle-domande-di-accesso-ai-contributi