Progetto ReStartApp

 

 

La Fondazione Edoardo Garrone sta realizzando insieme all’Associazione Progetto Valtiberina il progetto ReStartApp con l’obiettivo di diffondere una vera e propria cultura dello sviluppo delle terre alte e di offrire un concreto sostegno alle giovani imprese montane.

Se hai meno di 35 anni e vuoi avviare una start up in Appennino, partecipa a ReStartApp, incubatore di impresa per il rilancio dell’economia appenninica, promosso dalla Fondazione Edoardo Garrone e dall’Associazione Progetto Valtiberina. www.restartapp.it

Un campus residenziale gratuito a Sansepolcro (AR), nella Valtiberina toscana, dal 6 marzo al 26 maggio 2017 – con una pausa intermedia dal 14 aprile al 2 maggio – per formare 15 giovani aspiranti imprenditori che vogliano avviare un’attività nei settori dell’agricoltura, dell’allevamento, dell’agroalimentare, del turismo e della cultura sull’Appennino.

Una formazione di alta qualità, grazie a un team qualificato di docenti, esperti e professionisti e una rete di partner di elevato profilo istituzionale.

Premi per un totale di 60.000 euro per dare vita ai migliori progetti.

Per iscriversi c’è tempo fino all’11 gennaio 2017.

Scopri di più su www.restartapp.it

L’ente parchi Emilia Orientale e la Carta Europea per il Turismo Sostenibile – incontro di presentazione

Giovedì 20 Aprile 2017 ore 15.00

Centro S. Teodoro
via Abbazia, 28 Monteveglio
Valsamoggia (BO)

Incontro di presentazione della CETS
“CARTA EUROPEA DEL TURISMO SOSTENIBILE – CETS”

Il Presidente ed il Direttore dell’Ente spegheranno agli amministratori e agli operatori presenti le motivazioni che hanno portato l’Ente ad intraprendere il percorso della certificazione CETS, sottolineando quanto sia importante cogliere questa occasione per collaborare assieme e porre in essere strategie ed azioni che si basino su un analisi approfondita della situazione locale.

Ci sarà una breve introduzione alla CETS dove verranno sottolineati gli obiettivi e i principi ispiratori della stessa ed analizzati i principi della Carta.

icona_pdf Invito_Europarc_2017

Monte Sole

Monte Sole


Queste meravigliose colline sono state testimoni dell’eccidio di Monte Sole, un insieme di azioni violente condotte durante la seconda guerra mondiale dai soldati nazisti nei confronti delle popolazioni dei comuni di Marzabotto, Grizzana Morandi e Monzuno. Oggi questi luoghi ancora sanguinano ed il dolore delle vittime ancora echeggia.

Monteacuto delle Alpi

Monteacuto delle Alpi


Questo splendido borgo abbarbicato tra le rocce del nostro Apennino, risulta essere, senza dubbio uno tra i più belli e suggestivi. Questa meraviglia mista tra natura ed opera del uomo si chiama  Monteacuto delle Alpi, la vista, offre sullo sfondo il Corno alle Scale, che come spesso accade si cela dietro una coltre di nubi.

 

Bando regionale per la prevezione dei danni da fauna selvatica


Sono stati prorogati al prossimo 14 Novembre  i termini di presentazione delle domande di sostegno relative al bando unico regionale per l’anno 2016 della Misura 4 – tipo di operazione  4.4.02 – “Prevenzione danni da fauna”.

Per maggiori informazioni si consulti il link:
http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/notizie/2016/ottobre/operazione-4-4-02-prevenzione-danni-da-fauna-proroga-termini-1

Ricordiamo che il bando assegna la massima priorità per le aziende incluse nei Siti Natura 2000 e nei Parchi regionali.

I tecnici dell’Ente sono a disposizione delle aziende per chiarimenti e consigli sulle più adeguate forme di prevenzione

 

I nostri lupi

La forza del lupo è il branco, la forza del branco è il lupo. Questi giovani esemplari giocando si preparando alla vita adulta. Alcuni di loro dovranno staccarsi e cercare di stabilirsi in territori diversi… altri dovranno sottomettersi e rispettare rigide gerarchie, perché nella vita dei lupi non c’è spazio per il caos.

 

 

Contrafforte Pliocenico

Contrafforte Pilocenico

 

La riserva del Contrafforte Pliocenico  tutela il maestoso fronte roccioso che si sviluppa per una quindicina di chilometri trasversalmente alle valli di Reno, Setta, Savena, Zena e Idice. Ripidissime pareti piene di cavità che creano un ambiente perfetto per la riproduzione di numerosi  rapaci.