Raccolta dei mirtilli per operatori a fini economici nel Parco regionale del Corno alle Scale

Avviso

 

Raccolta dei mirtilli per operatori a fini economici nel Parco regionale del Corno alle Scale: anticipazione dell’avvio della raccolta dei mirtilli nel bacino idrografico della Valle del Dardagna.

 

In considerazione della anticipata maturazione dei mirtilli ed al fine di agevolare la raccolta a fini economici, ai sensi dell’art 4 del vigente  “Regolamento per la raccolta dei prodotti del sottobosco nell’ambito del territorio del Parco Regionale del Corno alle Scale 2016-2020”, approvato con Delibera di Giunta regionale del 01/08/2016,

in via straordinaria viene anticipata al giorno 30 luglio 2017

la raccolta del mirtillo a fini economici nell’area ricadente nel bacino idrografico del Torrente Dardagna.

Tale comunicazione viene trasmessa alla Vigilanza per opportuna conoscenza e viene pubblicata sul sito dell’Ente alla sezione Avvisi

Il Responsabile dell’Area Ambiente

(Dott. David Bianco)

icona_pdf listino prezzi

icona_pdf Elenco rivendite tesserini

Distribuzione gratuita di piante forestali

AVVISO

La Regione Emilia-Romagna organizza la distribuzione gratuita di piante autoctone provenienti da vivai della Regione Emilia-Romagna per i territori delle Aree Protette di competenza dell’Ente Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale.

E’ possibile prenotare arbusti o alberi tipici della prima fascia collinare, da utilizzare esclusivamente in terreni o giardini ricadenti all’interno del parco e del pre-parco. Si tratta di piante di ridotte dimensioni (1 o 2 anni di età dalla semina, dai 40 cm ai 2 m di altezza a seconda della specie), adatte alle nostre zone e indicate per la creazione di siepi, filari o macchie.

E’ necessario compilare l’allegato modulo ed inviarlo a protocollo.parcogessi@enteparchi.bo.it entro il 12 settembre prossimo.

La distribuzione delle piante è prevista a partire dal mese di novembre.

Scarica il modulo di richiesta: icona_word MODULO PIANTE 2017

Sempre attenta

capriola


Poco prima di fermarsi di fronte a me questa femmina di capriolo era impegnata in una folle corsa con un maschio, in un rituale di corteggiamento molto faticoso sopratutto con il caldo di questi giorni.

Un nuovo giorno

Corno alle scale


Corno alle Scale con la sua altitudine di 1945 metri offre una vista mozzafiato e una boccata di aria fresca in questi giorno di caldo torrido.

Parco regionale del Corno alle Scale

Genziana porporina

genziana


La Genziana porporina ( Gentiana purpurea) si distingue per il suo colore  rosso-porporino e/o rosso-bruno. Cresce in alta montagna a partire dai 1400 ai 2700 metri di quota.  Si tratta di una specie molto rara e protetta.

Parco regionale del Corno alle Scale

Amico dell’arcobaleno

gruccione


Il gruccione ( Merops apiaster ) è uno degli uccelli più colorati d’Europa.  La specie giunge nel nostro Paese tra la fine di aprile e l’inizio di maggio, per ripartire ad agosto inoltrato.

Parco regionale dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell’Abbadessa

Semprevivo dei tetti

semprevivo


Semprevivo dei tetti ( Sempervivum tectorum ) è conosciuto per la sua resistenza  in ambienti ostili e siccitosi. In Emilia la sua presenza è limitata a poche zone del crinale appenninico.

Parco regionale del Corno alle Scale

Merlo acquaiolo

merlo


Il merlo acquaiolo ( Cinclus cinclus )  è l’unico passeriforme in grado di nuotare. Vive unicamente lungo i corsi d’acqua veloci.

Parco regionale storico di Monte Sole – fiume Reno

Balzi dell’Ora

balzi


La cresta dei Balzi dell’Ora  è uno dei sentieri più impegnativi del parco.

Parco regionale del Corno alle Scale

E SE NEL CASTAGNO VIVESSE UNO GNOMO?

Estate…è tempo di gnomi al Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone!

Anche quest’anno l’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale organizza e finanzia le “giornate dello gnomo” con base presso lo splendido castagneto secolare del Poranceto nel cuore del Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone.

L’iniziativa “E SE NEL CASTAGNO VIVESSE UNO GNOMO?” propone infatti 13 giornate a tema dedicate ai più piccoli (bambini dai 5 agli 11 anni), che saranno impegnati in molteplici attività ed avventure volte alla scoperta della natura e dell’incontaminato territorio del Parco.

 

Programma e date:

Martedì 4 luglio – Lo gnomo sperso… sia mai si ritrovi
Laboratori di topografia e orienteering con base al Poranceto
Martedì 11 luglio – Lo gnomo segugio
Laboratori di caccia alla traccia e di sostentamento nel bosco: partenza e base dal Poranceto
Martedì 18 luglio – Lo gnomo agricoltore
All’agriturismo “Podere la Caselina” (Camugnano) con partenza dal Poranceto
Martedì 25 luglio – Lo gnomo artista e cultor del bello
Laboratori di disegno dal vero e di osservazione degli scorci della natura e di manipolazione della creta con base a Stagno
Martedì 1° agosto – Lo gnomo apicoltore
Con base a San Damiano Loc. Albergati.
Venerdì 4 agosto – Lo gnomo escursionista
Escursione alla Succiata ed Eremo del Viandante con partenza da Ca’ Fontana del Boia.
Martedì 08 agosto – Lo gnomo lacustre
Attività con base al Lago di Suviana
Venerdì 11 agosto – Lo gnomo naturalista
Escursione con partenza dal Poranceto a Baigno.
Venerdì 18 agosto – Lo gnomo artista e cultor del bello
Laboratori di disegno dal vero e di osservazione degli scorci della natura e di manipolazione della creta con base a Stagno
Martedì 22 agosto – Lo gnomo lacustre
Attività con base al Lago di Suviana
Venerdì 25 agosto – Lo gnomo escursionista
Escursione alla Succiata – Eremo del Viandante con partenza da Ca’ Fontana del Boia.
Martedì 29 agosto – Lo gnomo pescatore
Al Lago del Brasimone con partenza dal Poranceto
Venerdì 1° settembre – Lo gnomo in festa
Festa gnomosa di fine attività.

Le quote di partecipazione per l’anno 2017 sono le seguenti:
– per un incontro              10,00 €
– per cinque incontri        45,00 €
– per tutti gli incontri       100,00 €

La prenotazione (obbligatoria) e le richieste di informazioni possono essere fatte al n. 3339160825 (Massimo)

 

Scarica il programma icona_pdf Programma Gnomo2017

La Natura entra in Regione

Si è appena concluso un progetto di educazione alla biodiversità che ha coinvolto scolaresche, Enti Parco e Regione.

L’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale – come altri enti gestori di Aree Protette (Emilia Centrale, Delta del Po e Parco Nazione dell’Appennino Tosco Emiliano) – ha collaborato con l’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna per la realizzazione di incontri didattici rivolti alle scuole. Nell’anno scolastico 2016-17 appena conclusosi gli incontri – coordinati dalla Regione – hanno coinvolto complessivamente circa 300 alunni, permettendo alle classi di approfondire numerosi temi legati alla biodiversità e al grande patrimonio naturale che caratterizza i Parchi e le Riserve dell’Emilia-Romagna.

Tra i temi sviluppati dal nostro Ente quello della Fauna minore, animali di piccole dimensioni, quali Insetti, Anfibi e pipistrelli, molto importanti per la conservazione e tutelati da un’apposita legge regionale, l’agricoltura biologica e la geodiversità del Bolognese, ossia il peculiare patrimonio geologico e speleologico delle aree protette di nostra competenza.

Il progetto ha previsto sia incontri presso la sede dell’Assemblea legislativa che la possibilità di effettuare una visita guidata gratuita presso un’Area protetta.

Considerato il successo dell’iniziativa, il progetto proseguirà anche nel prossimo anno scolastico. Per informazioni su questa iniziativa e più in generale sulle attività divulgative e didattiche dell’Ente potete contattare infea@enteparchi.bo.it

icona_pdf Comunicato stampa Assembla legislativa della Regione Emilia-Romagna

E’ uscito il nuovo pieghevole sulle Aree protette

Si tratta di un icona_pdf depliant-poster: un depliant che può essere utilizzato sia come poster (da un lato ci sono solamente foto), che come un semplice pieghevole informativo. Il pieghevole descrive brevemente una per una le aree protette e tratta diverse tematiche dalla Rete Natura 2000, alla biodiversità, a come “vivere le aree protette”.

 

Il pieghevole è reperibile gratuitamente presso le sedi dell’Ente Parchi Emilia Orientale ed è consultabile on line.