Pubblicati da Daria Victorini

Cardellino

Il Cardellino (Carduelis carduelis) prende il nome dalla pianta di cardo  dei cui semi è notoriamente ghiotto 

Sempre più blu

In pochi giorni il becco di questo esemplare maschio di Frosone ha in iniziato ad assumere la colorazione blu.  Questo particolare fenomeno si realizza in prossimità della stagione degli amori, fino a diventire di un  blu intenso e metallico.

Non disturbare

I cervi programmano il loro metabolismo per conservare le riserve energetiche durante l’inverno. Durante lo svernamento, gli effetti di ogni disturbo sono molto più gravi. Queste due femmine si sono accorte di me quindi ho preferito allontanarmi lentamente per non metterle in fuga. Parco regionale storico di Monte Sole

Orme sulla neve

I lupi sono animali abitudinari, per anni utilizzano i medesimi sentieri, calpestando le loro stesse orme. Questo esemplare, nonostante l’esitazione iniziale ha deciso di sparire nella fitta vegetazione antistante.

Punto panoramico

Montovolo (962 m) è un punto strategico per coloro che vogliono con una sola  occhiata  raggiungere  il parco regionale del Corno alle Scale,  il Parco regionale storico di Monte Sole e qualche rilievo del Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

La solitudine

Il Rifugio Sasseto, come una vedetta abbandonata al suo destino, si erige sotto il passo dello Strofinatoio, da dove vigila l’intera valle innevata . Parco regionale del Corno alle Scale

Mare di nebbia

Dalla croce del Corno alle Scale si estende un panorama molto ampio. Da li ho avuto la fortuna di ammirare un tramonto incantevole reso ancora più interessante dal mare di nebbia bassa.

Croce del Corno alle Scale

La montagna d’inverno è tanto meravigliosa quanto pericolosa. Non affrontare mai i suoi pendii senza un adeguata attrezzatura e mai da soli, specie se non si ha la giusta competenza. Parco regionale del Corno alle Scale