Il risveglio della natura

Il bucaneve riaffiora timidamente da un suolo ancora intorpidito dal freddo invernale. Le api non si fanno sfuggire questo silenzioso risveglio. Così con un ronzio appena udibile ricomincia un nuovo ciclo di vita.

Parco regionale dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell’Abbadessa

La faggeta d’inverno

Parco regionale del Corno alle Scale

Brasimone

Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone

Croce del Corno alle Scale

Parco regionale del Corno alle Scale

Madonna dell’Acero

Questo Acero Montano è inserito nella lista degli Alberi Monumentali d’Italia nella categoria degli esemplari ritenuti di eccezionale valore storico o monumentale.

Parco regionale del Corno alle Scale

Picchio muratore

Il freddo è da sempre nemico dei piccoli volatili. Aiutateli ad affrontare questo difficile periodo con piccole mangiatoie, cosi che oltre ad aiutarli, potrete anche osservarne la bellezza. Tra le specie che subito risponderanno ci sarà senza dubbio il picchio muratore.

Inverno capriccioso

 Sui nostri monti ancora niente neve, solo qualche gelata a ricordarci che siamo in pieno inverno.

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

Uno sguardo da lontano

Il parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio, osservato dal suo interno, è capace di regalare meravigliose immagini di una fauna ed una flora particolare ed in alcuni casi unica. Raggiungendo la località Cà Foscolo in Valsamoggia è possibile osservane il cuore e la vastità. Il parco è bello visto anche da “fuori”.

Lupo appenninico

La cosa che rende il Lupo una specie davvero speciale è la sua capacità di sconvolgere con semplicità ogni previsione, ogni schema ed ogni ipotesi. Questo esemplare, ad esempio, è riuscito a regalare un’emozione a chi lo ha intravisto solo camminare  verso un riparo sicuro nel bosco

Rifugio Duca degli Abruzzi

Il rifugio “DUCA DEGLI ABRUZZI” benchè fuori dal confine del Parco Regionale del Corno alle Scale, è una delle mete preferite dei suoi escursionisti, grazie anche alla meravigliosa immagine che offre unitamente al lago Sacaffaiolo, in particolare nella stagione invernale quando grazie alle basse temperature si riempe di irregolari lastre di ghiaccio che lo fanno apparire come un dipinto di Picasso.

Valle del Limentra

Valle del Limentra vista dal Sasso di Balinello  – ( Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone )

Novembre: la stagione delle nebbie

Un mare di nebbia ha sommerso la valle lasciano fuori la chiesa di Bargi. Un panorama surrelae visto dalla località Barbamozza.

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

Galaverna

Parco regionale del Corno alle Scale

Cavone

Parco regionale del Corno alle Scale

Cerchi delle streghe

Ci sono fenomeni della natura, che per molto tempo non hanno trovato una spiegazione, a questi solitamente viene dato un significato mistico, misterioso ed a volte romantico; per questi funghi, che senza un’apparente ragione crescono in cerchio, la leggenda narra che siano il frutto di un maleficio di streghe e che muoversi al suo interno potrebbe portare alla morte.

Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone

Fungo delle favole

  L’amanita muscaria si erige dal sottobosco mostrando il proprio manto rosso fuoco che la rende piacevole alla vista. Questo fungo da fiaba non è commestibile.  

Vigneto

Sin dai tempi dei romani, le precise linee dei vigneti adornano le nostre terre con ipnotiche forme geometriche.

Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio

Gli ultimi bramiti

Questo maschio di cervo, è tra gli ultimi a far rieccheggiare il suo bramito tra i boschi, la stagione degli amori è infatti ormai conclusa.

Mutamenti silenziosi

La montagna è perenne, veglia sulla pianura da milioni di anni, offrendo protezione e affascinando chiunque la osservi, conservando la sua perenne bellezza, nella vastità del paesaggio, ogni giorno vi è dettaglio che muta, rendendo quell’istante unico e meraviglioso.

Parco regionale del Corno alle Scale

Passo del Cancellino

Il tempo in montagna muta  rapidamente,  per questo non bisogna mai dimenticarsi di compiere un attenta valutazione del meteo quanto si pianifica e si affronta una escursione.

Parco regionale del Corno alle Scale

Sopra le nuvole

Lanciando lo sguardo dalla Croce del Corno alle Scale , si intravede il Monte Spigolino fare capolino tra le bassi nubi della sera.

Contrasti

Un’ampia vista si estende dalla Croce del Corno alle Scale, in lontananza si intravede, confuso tra le ombre del tramonto il rifugio Duca degli Abruzzi posto sulle rive del Lago Scaffaiolo. Le nubi scese durante il tramonto, ricordano che con il calare del sole nulla si ferma … mutano semplicemente i colori

Torrente Dardagna

Le cascate esprimono la forza di un torrente.

Dardagna – Parco regionale del Corno alle Scale

Carlina bianca

Il mutare delle stagioni è accompagnato da un continuo variare di colori che ne caratterizzano il periodo, come il rosso che ricopre i nostri pendii, segno che l’estate ha lasciato il posto al autunno; periodo di piogge e grande umidità.

Parco regionale del Corno alle Scale

Ruggito d’Amore

Gira pel bosco, mandando sonori ruggiti. Eccitato, quasi furibondo, corre per ogni verso, con piglio convulso, solcando il suolo con il piede, quasi fosse invaso da febbre, dando del capo contro i tronchi e facendo strage di fogliame.
(Louis Figuier)

Parco regionale storico di Monte Sole