L’altare di Casaglia

L’altare scoperto di Casaglia, ormai privo della protezione delle forti mura della propria chiesa sopravvive alla storia protetto dal calore dei raggi del sole,  PERMANE immobile come monito per il futuro, ricordando alle nuove generazioni la cattiveria che solo l’uomo è capace di esprimere.

Parco regionale storico di Monte Sole

Lampyris noctiluca

Le calde sere di inzio estate sono il palcoscenico di un magico gioco di luci prodotto dal maschio delle lucciole. La femmina, infatti è priva di ali e si può identificare perchè solitamente staziona in un unico luogo ed emette un luca continua, come un faro che indica la direzione ai naviganti.

Casa Ragno

I ragni per molti sono un fobia, per altri rappresentano una fonte di ammirazione, sono infatti animali estremamente singolari  e dalle mille forme. Il Cheiracanthium punctorium, ad esempio tesse la sua tela per costruire un ambiente sicuro, suddiviso in due aree separate, ove proteggere se stesso e la sua femmina,  fino al giorno in cui ella raggiungerà la maturità sessuale, momento in cui il divisorio sarà distrutto e lui potrà fecondarla . La velenosità di questa specie, come di molte altre, impone molta cautela durante la loro osservazione, meglio non toccarli e portare loro rispetto.

 

Lupo: stabilire le gerarchie

Lupi nella neve

Mare di nebbia

Dalla croce del Corno alle Scale si estende un panorama molto ampio. Da li ho avuto la fortuna di ammirare un tramonto incantevole reso ancora più interessante dal mare di nebbia bassa.

Lupo appenninico

In tarda mattinata quando ormai avevo perso ogni speranza, ho intravisto questo esemplare di lupo che, comodamente riposava su di una piccola radura, immersa tra le colline. Complice la distanza che mi separava da quel meraviglioso animale, sono riuscita a non destare la sua attenzione e poterlo così immortalare senza farlo fuggire. Questo schivo predatore vive avvolto da miti e leggende dalla notte dei tempi, spesso descritto come un carnefice predatore, ma nella realtà ciò  che vuole è vivere tranquillo e ridurre al minimo il contatto con l’essere umano. Questi animali non costituiscono alcun pericolo per le persone.

 

 

Una fredda alba di dicembre

Le fotografie naturalistiche ed in particolare quelle fatte per catturare gli attimi di vita degli  animali selvatici nel loro ambiente naturale richiedono molta pazienza e molte ore di attesa. Molto raramente si torna a casa con lo scatto che si desiderava eseguire, Con l’esperienza ho imparato a cogliere qualcosa di bello anche dalle situazioni di calma completa osservando il solo movimento delle luci che variano

La selva oscura

 

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.
(Dante Alighieri, Inferno, Divina Commedia)

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

” Muntvi”

Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio

Abbazia in rosa

Ancora un omaggio all’incredibile tramonto di ieri che ha tenuto con gli occhi verso il cielo migliaia di persone.

Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio

Via Volta

Era quasi impossibile non accorgersi dei colori intensi del tramonto di stasera.

Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio – via Volta

Cascate del Dardagna

Il torrente Dardagna nel suo viaggio verso valle, forma numerose cascate che tra loro competono per bellezza. Questa in particolare mi fa pensare ad un velo da sposa, adagiato sulle rocce

Re della foresta

Un imponente cervo cervo si mimetizza nella vegetazione.

Parco regionale storico di Monte Sole

 

Bramito

I cervi adulti affrontano come ogni anno in questo periodo la stagione dell’amore, in questi giorni sono irrequieti ed irascibili, impegnati a conquistare le femmine

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

Ultimo atto d’amore

L’accoppiamento, ( Argynnis paphia ) prima della conclusione del loro breve ciclo di vita, di due farfalle.

L’occhio di Sauron

Un Raggio di sole cerca  disperatamente di farsi largo in mezzo alle nuvole che precedono una tempesta. Finalmente cade la pioggia dopo una torrida estate….. Vista da Barbamozza (Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone )  verso il Castelluccio.

Piccoli volpachiotti

volpi


Quando ho controllato la fototrappola, nella scheda di memoria  ho trovato immortalati durante la notte questi cuccioli di volpe. Spero di incontrarli nuovamente quando saranno diventati più grandi e andranno  a giocare nel margine del bosco. Per il momento è meglio non disturbarli in modo che possano ricevere in tranquillità dai propri genitori tutte le attenzioni necessarie per prepararli ad una vita da adulti.

 

Lucciole a Monteveglio

monteveglio


Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio

Rondine comune

Rondine comune


Queste giovani rondini ( Hirundo rustica Linnaeus )  hanno abbandonato il nido già da diversi giorni ma nonstante ciò riceveranno ancora  per qualche giorno il cibo dai loro genitori. Le rondini, i loro nidi, le uova e i nidiacei sono protetti dalla legge n. 157/92 e dall’articolo 635 del codice penale, che ne vieta l’uccisione e la distruzione.

Sonno delle farfalle

_farfalle


Passeggiando in un campo fiorito, quando ormai il sole era sceso, ho notato queste farfalle che vicine l’una all’altra si preparano ad affrontare la notte. Attratta dai loro movimenti ho voluto trovare il modo di trasferire l’emozione che ho provato in uno scatto.

Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio

Monte Sole

Monte Sole


Queste meravigliose colline sono state testimoni dell’eccidio di Monte Sole, un insieme di azioni violente condotte durante la seconda guerra mondiale dai soldati nazisti nei confronti delle popolazioni dei comuni di Marzabotto, Grizzana Morandi e Monzuno. Oggi questi luoghi ancora sanguinano ed il dolore delle vittime ancora echeggia.

Cimitero di Casaglia – Una storia da non dimenticare

Cimitero di Casaglia


“Hitler disse: “Dobbiamo essere crudeli, dobbiamo esserlo con tranquilla coscienza. Dobbiamo distruggere tecnicamente, scientificamente”.

Il cimitero di Casaglia è tristemente noto per l’azione nazista che uccise circa 80 persone, in maggioranza donne e bambini.

Parco regionale storico di Monte Sole

Faggi

diar


I faggi sono gli indiscussi protagonisti dell’autunno nell’Alto Appennino.

Stagione delle piogge

funghi e faggi

Questo vecchio faggio, ospita degli splendidi funghi, che incoraggiati dalla pioggia si affacciano alla vita