Orme sulla neve

I lupi sono animali abitudinari, per anni utilizzano i medesimi sentieri, calpestando le loro stesse orme. Questo esemplare, nonostante l’esitazione iniziale ha deciso di sparire nella fitta vegetazione antistante.

Lupi

Il lupo appenninico è una sottospecie del lupo griggio,  unica ed endemica della nostra penisola.

Lupi nella neve

Lupo appenninico

In tarda mattinata quando ormai avevo perso ogni speranza, ho intravisto questo esemplare di lupo che, comodamente riposava su di una piccola radura, immersa tra le colline. Complice la distanza che mi separava da quel meraviglioso animale, sono riuscita a non destare la sua attenzione e poterlo così immortalare senza farlo fuggire. Questo schivo predatore vive avvolto da miti e leggende dalla notte dei tempi, spesso descritto come un carnefice predatore, ma nella realtà ciò  che vuole è vivere tranquillo e ridurre al minimo il contatto con l’essere umano. Questi animali non costituiscono alcun pericolo per le persone.

 

 

Uno sguardo dall’alto

Monte Adone è il rilievo più alto del Contrafforte Pliocenico e offre un’ampia vista sulla valle del Setta. Qui, un gregge di pecore si gode un pascolo ancora verde

Un branco di cervi

Un piacevole incontro con un branco di cervi all’alba.

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

La selva oscura

 

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.
(Dante Alighieri, Inferno, Divina Commedia)

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

Il riposo del guerriero

Ora che la stagione degli amori è giunta al termine, questo massiccio esemplare di maschio, si gode, al riparo tra gli alberi del bosco, un pò di riposo lontano dalle femmine

Il daino spettinato

Quando pensavo di incontrarlo, mai avrei pensato di vederlo cosi! Un daino con questa pettinatura è stato una sorpresa anche per me.

Re della foresta

Un imponente cervo cervo si mimetizza nella vegetazione.

Parco regionale storico di Monte Sole

 

La signora ” Cervo”

La femmina del cervo (Cervus elaphus ) si chiama semplicemente cerva. Le femmine possono pesare da 90 kg a 130 kg.

Parco regionale storico di Monte Sole

Bramito

I cervi adulti affrontano come ogni anno in questo periodo la stagione dell’amore, in questi giorni sono irrequieti ed irascibili, impegnati a conquistare le femmine

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

Sempre attenta

capriola


Poco prima di fermarsi di fronte a me questa femmina di capriolo era impegnata in una folle corsa con un maschio, in un rituale di corteggiamento molto faticoso sopratutto con il caldo di questi giorni.

Un Muflone

muflone


Al Parco del Corno alle Scale con un pizzico di fortuna è possibile incontrare questo agile scalatore.

Piccoli volpachiotti

volpi


Quando ho controllato la fototrappola, nella scheda di memoria  ho trovato immortalati durante la notte questi cuccioli di volpe. Spero di incontrarli nuovamente quando saranno diventati più grandi e andranno  a giocare nel margine del bosco. Per il momento è meglio non disturbarli in modo che possano ricevere in tranquillità dai propri genitori tutte le attenzioni necessarie per prepararli ad una vita da adulti.

 

Mufloni

muflone


I ripidi pendii del Corno alle Scale sono un invito per i mufloni che in primavera risalgono le vette.

Una cerva solitaria

cerva


Questa cerva presto diventerà mamma a giudicare dalla pancia prosperosa.

Parco regionale storico di Monte Sole

Pascolando

daino


Come ogni anno a partire dalla di metà aprile i daini più anziani iniziano a gettare i palchi. Questo esemplare mostra già i segni della loro ricrescita.

Parco regionale storico di Monte Sole

Una nuova corona

cervo


Questo cervo adulto ha gettato i suoi vecchi palchi ed ora i nuovi sono già visibili su di lui ricoperti da un sottile ” velluto” pronti a crescere e ad incoronare nuovamente la sua testa. I cervi tendenzialmente preferiscono andare al pascolo di notte ma questo esemplare non ha resistito alla tentazione della freschissima erbetta primaverile.

Parco regionale storico di Monte Sole

Non svegliare il pipistrello che dorme

pipistrello


I Pipistrelli trascorrono il periodo invernale in letargo all’interno di grotte, miniere, buchi negli alberi e strutture abbandonate. Approfittando della immobilità di questo esemplare, ho utilizzato una tecnica non invasiva ( senza il flash – esposizione lunga e un filo di luce non diretta ) per fotografarlo. Svegliare uno questi animali nel periodo invernale potrebbe comportare per loro la morte per fame. I chirotteri appartengono alla fauna ” particolarmente protetta ” Rhinolophus ferrumequinum (Ferro di cavallo maggiore)

Parco regionale dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell’Abbadessa – Grotta del Farneto

Cerva

cerva


Una sagoma scura si cela al riparo da vento e occhi indiscreti. Attenta osserva tutto ciò che la circonda, sfuggire ai suoi occhi ed alle sue orecchie è un impresa molto difficile.

Arriva la neve

volpe inverno


La volpe guardinga si muove sul manto innevato in cerca di cibo….finalmente l’inverno si è palesato dipingendo i monti di bianco.

Una vecchia amica

volpe-autunno


La volpe ormai coperta dal suo manto invernale si muove silenziosa in cerca delle sue piccole prede.

I nostri lupi

La forza del lupo è il branco, la forza del branco è il lupo. Questi giovani esemplari giocando si preparando alla vita adulta. Alcuni di loro dovranno staccarsi e cercare di stabilirsi in territori diversi… altri dovranno sottomettersi e rispettare rigide gerarchie, perché nella vita dei lupi non c’è spazio per il caos.

 

 

Daino distratto

daino ( dama dama )


Eccolo in tutto il suo splendore!