Ruggito d’Amore

Gira pel bosco, mandando sonori ruggiti. Eccitato, quasi furibondo, corre per ogni verso, con piglio convulso, solcando il suolo con il piede, quasi fosse invaso da febbre, dando del capo contro i tronchi e facendo strage di fogliame.
(Louis Figuier)

Parco regionale storico di Monte Sole

Tempo di bramiti

Con l’autunno ritorna uno dei più spettacolari fenomeni naturali delle nostre zone: il bramito dei cervi, ovvero un richiamo dei cervi maschi emesso per sfidarsi nel possesso delle femmine.

Parco regionale storico di Monte Sole

Cervo in velluto

In questo periodo i cervi maschi sono particolarmente timidi e schivi, l’assenza dei loro maestosi palchi ne mina la virilità…. per questo preferiscono aggirarsi silenziosi in attesa di tornare ad essere nuovamente simbolo di potenza e attrazione per le loro femmine.

Lepre

La lepre è solita muoversi di notte, con cautela ed in luoghi appartati è possibile osservarla anche di giorno.

Lupo: stabilire le gerarchie

Il ritorno della neve

E quando i pascoli stavano finalmente diventando verdi eccolo un colpo di coda dell’inverno. Queste cerve dovranno attendere ancora qualche giorno prima di godersi la tanto attesa primavera.

Parco regionale storico di Monte Sole

Non disturbare

I cervi programmano il loro metabolismo per conservare le riserve energetiche durante l’inverno. Durante lo svernamento, gli effetti di ogni disturbo sono molto più gravi. Queste due femmine si sono accorte di me quindi ho preferito allontanarmi lentamente per non metterle in fuga.

Parco regionale storico di Monte Sole

Orme sulla neve

I lupi sono animali abitudinari, per anni utilizzano i medesimi sentieri, calpestando le loro stesse orme. Questo esemplare, nonostante l’esitazione iniziale ha deciso di sparire nella fitta vegetazione antistante.

Lupi

Il lupo appenninico è una sottospecie del lupo griggio,  unica ed endemica della nostra penisola.

Lupi nella neve

Lupo appenninico

In tarda mattinata quando ormai avevo perso ogni speranza, ho intravisto questo esemplare di lupo che, comodamente riposava su di una piccola radura, immersa tra le colline. Complice la distanza che mi separava da quel meraviglioso animale, sono riuscita a non destare la sua attenzione e poterlo così immortalare senza farlo fuggire. Questo schivo predatore vive avvolto da miti e leggende dalla notte dei tempi, spesso descritto come un carnefice predatore, ma nella realtà ciò  che vuole è vivere tranquillo e ridurre al minimo il contatto con l’essere umano. Questi animali non costituiscono alcun pericolo per le persone.

 

 

Uno sguardo dall’alto

Monte Adone è il rilievo più alto del Contrafforte Pliocenico e offre un’ampia vista sulla valle del Setta. Qui, un gregge di pecore si gode un pascolo ancora verde

Un branco di cervi

Un piacevole incontro con un branco di cervi all’alba.

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

La selva oscura

 

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.
(Dante Alighieri, Inferno, Divina Commedia)

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

Il riposo del guerriero

Ora che la stagione degli amori è giunta al termine, questo massiccio esemplare di maschio, si gode, al riparo tra gli alberi del bosco, un pò di riposo lontano dalle femmine

Il daino spettinato

Quando pensavo di incontrarlo, mai avrei pensato di vederlo cosi! Un daino con questa pettinatura è stato una sorpresa anche per me.

Re della foresta

Un imponente cervo cervo si mimetizza nella vegetazione.

Parco regionale storico di Monte Sole

 

La signora ” Cervo”

La femmina del cervo (Cervus elaphus ) si chiama semplicemente cerva. Le femmine possono pesare da 90 kg a 130 kg.

Parco regionale storico di Monte Sole

Bramito

I cervi adulti affrontano come ogni anno in questo periodo la stagione dell’amore, in questi giorni sono irrequieti ed irascibili, impegnati a conquistare le femmine

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

Sempre attenta

capriola


Poco prima di fermarsi di fronte a me questa femmina di capriolo era impegnata in una folle corsa con un maschio, in un rituale di corteggiamento molto faticoso sopratutto con il caldo di questi giorni.

Un Muflone

muflone


Al Parco del Corno alle Scale con un pizzico di fortuna è possibile incontrare questo agile scalatore.

Piccoli volpachiotti

volpi


Quando ho controllato la fototrappola, nella scheda di memoria  ho trovato immortalati durante la notte questi cuccioli di volpe. Spero di incontrarli nuovamente quando saranno diventati più grandi e andranno  a giocare nel margine del bosco. Per il momento è meglio non disturbarli in modo che possano ricevere in tranquillità dai propri genitori tutte le attenzioni necessarie per prepararli ad una vita da adulti.

 

Mufloni

muflone


I ripidi pendii del Corno alle Scale sono un invito per i mufloni che in primavera risalgono le vette.

Una cerva solitaria

cerva


Questa cerva presto diventerà mamma a giudicare dalla pancia prosperosa.

Parco regionale storico di Monte Sole

Pascolando

daino


Come ogni anno a partire dalla di metà aprile i daini più anziani iniziano a gettare i palchi. Questo esemplare mostra già i segni della loro ricrescita.

Parco regionale storico di Monte Sole