Il progetto prevede l’acquisto di materiali di prevenzione dei danni da fauna selvatica (essenzialmente reti metalliche ed elettrificatori) e la realizzazione di interventi sperimentali (anche a carattere dimostrativo) volti alla limitazione dei danni da parte di fauna selvatica mediante l’impiego dei così detti “metodi ecologici”.

Si compone di unico lotto per l’acquisto e l’impiego di materiali per prevenzione (reti metalliche e recinzione elettrificate, dissuasori, attrezzatura per la gestione faunistica, …).

Il materiale verrà in parte utilizzato presso proprietà pubbliche, in parte verrà concesso in forma temporanea e gratuita a proprietà o aziende agricole che presentano danni conclamati o rischio a colture, in particolare se di pregio (ortaggi, vigneti, …); una parte dei materiali verrà impiegato direttamente dall’Ente su proprietà private per evitare situazioni di conflittualità (sconfinamento in ambiti urbani, giardini, strade) ed individuare le migliori forme di gestione del problema presso le diverse Aree protette coinvolte.

Costo complessivo del progetto € 50.000,00 finanziato al 90% dalla Regione Emilia Romagna.