Il progetto consiste in una serie di azioni volte alla conservazione di specie/taxa di interesse gestionale e di importanza comunitaria e dei relativi habitat di vita: specie degli ambienti reofili dei torrenti montani (Gambero di fiume, Scazzone), specie di ambienti lacustri associati ad invasi artificiali (Luccio, Tinca,…) e numerose specie di anfibi legati alle raccolte d’acqua (Tritone alpestre, Tritone crestato, Ululone, …); si tratta in gran parte di specie elencate tra la fauna minore e tra e specie tutelate dalla Direttiva 92/43/CEE.

Costo complessivo del progetto € 130.000,00 finanziato al 90% dalla Regione Emilia Romagna.

In base alla ripartizione di cui sopra tra ambienti acquatici differenziati ed in base alla finalità e alla tipologia delle riqualificazioni previste, il progetti si compone di tre lotti.

Lotto 01 

Azioni di conservazione ex situ di specie ittiche di interesse comunitario di ambienti lotici e di Austropotamobius pallipes

Presso il Ponte di San Giorgio nei pressi del Torrente Brasimone, in Comune di Camugnano, è presente un incubatoio al servizio dell’Ente (il locale e la struttura sono dell’Ente); tale struttura è destinata originariamente all’allevamento di Scazzoni (Cottus gobio) e Gamberi di fiume, prelevando temporaneamente i riproduttori in natura e rilasciando avannotti o i giovani gamberi appena possibile. Il progetto è finalizzato a consentire una migliore gestione dell’attività oggi svolta presso la suddetta struttura.

Oltre al rendere più efficiente l’allevamento degli Scazzoni presso l’incubatoio di Camugnano, si realizzerà un intervento di trasferimento di parte dell’allevamento ex situ del Gambero di fiume (Austropotamobius pallipes) presso vasche appositamente realizzate presso l’ex vivaio forestale di Cottede, in Comune di Castiglione dei Pepoli.

Lotto 02

Azioni di miglioramento ambientale a favore di specie ittiche di ambienti lentici con carattere sperimentale e dimostrativo

Il lotto prevede la realizzazione di interventi di miglioramento ambientale a carattere dimostrativo mediante la creazione piattaforme galleggianti/semisommerse con funzione di rifugio/nursery per le specie ittiche di interesse gestionale (luccio, tinca, …). Tali tipologie di adattamenti sono stati sperimentati con successo sia all’estero che in Italia (zone alpina/prealpina). I lavori consisteranno pertanto nella creazione, posizionamento e gestione delle piattaforme nursery previa analisi ecologica del sito di posizionamento prescelto: Il posizionamento avverrà presso il bacino di Suviana, a breve distanza dall’immissione del Torrente Limentra.

Lotto 03

Azioni di conservazione di ambienti di vita di Anfibi e Rettili legati alle raccolte d’acqua o piccole zone umide

Il lotto prevede interventi volti a tutelare gli ambienti acquatici a cui sono associati anfibi ed una serie di rettili e anfibi (natrici, ululoni, rane, tritoni, …), oltre ad altre numerose specie della Fauna minore (libellule, dittiscidi, …). Si intende attuare interventi di riqualificazione (svaso/ampliamento/sterro) o creazione ex novo di piccole zone umide, invasi, stagni o manufatti (ad es. abbeveratoi, lavatoi, …) presso tutti i cinque Parchi coinvolti. Se necessario si provvederà alla protezione dell’insoglio da parte degli Ungulati.

Con l’occasione si è previsto anche l’acquisto di materiali tecnici per l’osservazione/detenzione della  erpetofauna anche nell’ambito delle attività divulgative o per agevolare studenti a monitorare la colonizzazione delle pozze.