11 novembre – LA BALENA VA IN MONTAGNA

Riserva Naturale del Contrafforte Pliocenico


Facile escursione nella Val di Zena.

Nel 1965 in località Gorgognano un contadino trovò i resti di una Balaenoptera Aucutorostrata, risalente al Pliocene. I resti fossili quasi completi sono conservati al Museo Capellini di Bologna. Nel luogo del ritrovamento è stato posto un monumento che raffigura una balena bianca di 9 metri, opera degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. La scultura è adagiata e fissata al terreno nella stessa posizione in cui lo scheletro fu rinvenuto. Una sovrapposizione tra paleontologia e arte che ci piacerebbe rivisitare insieme. Cercheremo di indagare e conoscere meglio questa simpatica creatura dal punto di vista scientifico, ma anche da quello artistico, proponendo nuove soluzioni creative: realizzeremo anche noi piccole balene di gesso in bilico tra arte e scienza.

ore 9.30 Ritrovo:  incrocio tra Via di Zena e Via di Gorgognano. Coordinate GPS per punto di incontro: 44°21’01.4″N 11°21’48.1″E

Costo: contributo di 5 € a favore dell’Ente Parco.

Note: durata circa 3 ore. Sono consigliate calzature adeguate tipo trekking, consigliato dai 6 anni.

Informazioni e prenotazione obbligatoria: entro il 5 ottobre info.parcogessi@enteparchi.bo.it– 051/6254821 – 320/4607940