PARCO DEI GESSI BOLOGNESI E CALANCHI DELL’ABBADESSA

Itinerari

Il Parco si sviluppa sulle prime pendici della collina bolognese, nelle immediate vicinanze del capoluogo emiliano, intorno a importanti affioramenti gessosi che hanno dato vita a un complesso carsico di estremo interesse. Le varie emergenze naturali, paesaggistiche e storiche sono agevolmente raggiungibili dalle strade di fondovalle che attraversano il parco e da molti punti della Via Emilia, tra San Lazzaro e Ozzano.

Legenda

Da percorrere a piedi

Attrezzato per disabili

Ciclabile

Elevato interesse: storico

Elevato interesse: paesaggio, panorama

Elevato interesse: flora

Elevato interesse: geologico

Elevato interesse: faunistico

Elevato interesse: archeologico

Elevato interesse: religioso

Elevato interesse: fotografico

Itinerari del parco

Esplora gli itinerari…

Sentiero Natura - Agricoltura sostenibile del Foiano

Frumento-800-150Agricoltura sostenibile del Foiano
Partenza:
Azienda Agricola Foiano

i_geologicoi_fotograficoi_floreale

I gessi della Croara

I Gessi in autunnoI gessi della Croara
Partenza:
Area di sosta La Palazza

 i_geologicoi_paesaggisticoi_fotografico

Escursione speleologica nella Grotta della Spipola

 Escursione speleologica nella Grotta della Spipola
Partenza:
Area di sosta La Palazza

i_speleologicoi_geologicoi_faunistico

Castel de’ Britti, Ciagnano e Settefonti

G_Castel de BrittiCastel de’ Britti, Ciagnano e Settefonti
Partenza:
Chiesa di Castel de’ Britti

 i_paesaggistico i_geologico

Ozzano, Rio Marzano, Calanchi dell’Abbadessa e Foiano

I calanchi dell’Abbadessa

G_calanchi autunnoI calanchi dell’Abbadessa
Partenza:
Sant’Andrea

i_pedonalei_geologico i_paesaggistico

Ciclovie dei Parchi - Ciclovia dei Gessi di Gaibola

G_torrente parco Gessi  Ciclovia dei Gessi di Gaibola
Partenza:
Stazione ferroviaria di San Lazzaro di Savena

i_geologico i_florealeciclovia

Gli itinerari sono percorsi per lo più escursionistici che si sviluppano nei vari settori dell’area protetta e avvicinano alle sue principali emergenze, spesso ripercorrendo tratti significativi della viabilità storica del territorio.

In alcuni casi, negli itinerari caratterizzati da una maggiore lunghezza e da uno sviluppo in prevalenza su strade asfaltate di scarso traffico e strade bianche, è possibile l’utilizzo di mountain bike o biciclette.

Gli itinerari del Parco, immersi nel rassicurante silenzio delle colline, sono accomunati da un livello di difficoltà mai eccessivo e da una discreta varietà di ambienti.