IL DIARIO DEI PARCHI

Avventure dietro l’angolo di una fotografa naturalista

Rifugio Duca degli Abruzzi

Il rifugio “DUCA DEGLI ABRUZZI” benchè fuori dal confine del Parco Regionale del Corno alle Scale, è una delle mete preferite dei suoi escursionisti, grazie anche alla meravigliosa immagine che offre unitamente al lago Sacaffaiolo, in particolare nella stagione invernale quando grazie alle basse temperature si riempe di irregolari lastre di ghiaccio che lo fanno apparire come un dipinto di Picasso.

Valle del Limentra

Valle del Limentra vista dal Sasso di Balinello  – ( Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone )

Novembre: la stagione delle nebbie

Un mare di nebbia ha sommerso la valle lasciano fuori la chiesa di Bargi. Un panorama surrelae visto dalla località Barbamozza.

Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone

Galaverna

Parco regionale del Corno alle Scale

Cavone

Parco regionale del Corno alle Scale

Cerchi delle streghe

Ci sono fenomeni della natura, che per molto tempo non hanno trovato una spiegazione, a questi solitamente viene dato un significato mistico, misterioso ed a volte romantico; per questi funghi, che senza un’apparente ragione crescono in cerchio, la leggenda narra che siano il frutto di un maleficio di streghe e che muoversi al suo interno potrebbe portare alla morte.

Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone

Fungo delle favole

  L’amanita muscaria si erige dal sottobosco mostrando il proprio manto rosso fuoco che la rende piacevole alla vista. Questo fungo da fiaba non è commestibile.  

Vigneto

Sin dai tempi dei romani, le precise linee dei vigneti adornano le nostre terre con ipnotiche forme geometriche.

Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio

Gli ultimi bramiti

Questo maschio di cervo, è tra gli ultimi a far rieccheggiare il suo bramito tra i boschi, la stagione degli amori è infatti ormai conclusa.

Mutamenti silenziosi

La montagna è perenne, veglia sulla pianura da milioni di anni, offrendo protezione e affascinando chiunque la osservi, conservando la sua perenne bellezza, nella vastità del paesaggio, ogni giorno vi è dettaglio che muta, rendendo quell’istante unico e meraviglioso.

Parco regionale del Corno alle Scale

Il diario fotografico di

Daria Victorini

Sono scappata dagli studi di posa, da un mondo del quale non facevo più parte e ora mi aggiro tra i boschi e il cielo.

Non c’è dubbio, è qui che devo stare è a questa dimensione a cui appartengo. Magari sarà solo una fase della mia vita, magari sarà per sempre, ma ora voglio raccontare quanto sia ricco, meraviglioso, complesso e fragile quello che è rimasto della natura.

Il video

Categorie

Archivi