IL DIARIO DEI PARCHI

Avventure dietro l’angolo di una fotografa naturalista

Guarda in su…

dia_Alberi_Guarda_insu

A volte è bello sentirsi piccola piccola, come protetta da questi giganti buoni… adoro il bosco con la neve.

Ora trovare il cibo è più difficile

dia_Daino_Sulla_Neve

In cerca di erba, la neve è ancora un velo sottile, ma già trovare il cibo diventa più complicato…

La prima neve…

dia_Brasimone_Neve_2015

Una perturbazione rapida che ha lasciato quasi subito neve e sole… questo era lo scenario al Brasimone questa mattina.

Il tempo sospeso

dia_chiapporato_InternoCasa

Se cammini abbastanza puoi anche ritrovarti in un tempo diverso, sospeso, in un minuscolo villaggio che ha smesso di avere senso, ma che ci insegna molto del mondo che c’era prima, un mondo di carbonai e boscaioli, benvenuti a Chiapporato.

La volpe

dia_volpe

Ci siamo guardate negli occhi… sembri pronta per il freddo amica mia, con quel pelo gonfio e fitto. Certo non oso immaginare cosa tu stia pensando di me, uno strano animale con un occhio enorme schiacciato nell’erba alta… mah?

Le sponde di Suviana

dia_Sponde_Suviana

La trappola e il lupo

Un giovane lupo è incuriosito da una fototrappola e dopo averla annusata un po’ decide di… “mangiarsela”. I lupi sono incuriositi dalla plastica, come i nostri cani, se trovano una bottiglia abbandonata sono capaci di giocarci per ore… (e ovviamente nessuno dovrebbe abbandonare bottiglie di plastica nei boschi).

Essiccare le castagne

dia_EssiccatoioCastagne

Il fumo dell’essiccatoio. Le castagne erano una risorsa fondamentale in passato, una fonte di cibo indispensabile alle zone di montagna dove altri tipi di coltura erano più difficili. Ancora oggi, in autunno, vengono essiccate con fuoco di legna… come un tempo, e non è detto che in futuro non tornino ad essere una risorsa chiave per l’alimentazione umana.

Lo scarabeo stercorarius

dia_Scarabeo

Quando si dice che la natura non produce rifiuti… il “geotrupes stercorarius” si nutre dello sterco degli erbivori ed è un paziente e metodico ripulitore di pascoli e cespugli. Un piccolo anello dell’immensa catena biologica del sistema “bosco”.

La ghianda del cerro

dia_ghianda_cerro

Il diario fotografico di

Daria Victorini

Sono scappata dagli studi di posa, da un mondo del quale non facevo più parte e ora mi aggiro tra i boschi e il cielo.

Non c’è dubbio, è qui che devo stare è a questa dimensione a cui appartengo. Magari sarà solo una fase della mia vita, magari sarà per sempre, ma ora voglio raccontare quanto sia ricco, meraviglioso, complesso e fragile quello che è rimasto della natura.

Il video

Categorie

Archivi