IL DIARIO DEI PARCHI

Avventure dietro l’angolo di una fotografa naturalista

Sempre attenta

capriola


Poco prima di fermarsi di fronte a me questa femmina di capriolo era impegnata in una folle corsa con un maschio, in un rituale di corteggiamento molto faticoso sopratutto con il caldo di questi giorni.

Un nuovo giorno

Corno alle scale


Corno alle Scale con la sua altitudine di 1945 metri offre una vista mozzafiato e una boccata di aria fresca in questi giorno di caldo torrido.

Parco regionale del Corno alle Scale

Genziana porporina

genziana


La Genziana porporina ( Gentiana purpurea) si distingue per il suo colore  rosso-porporino e/o rosso-bruno. Cresce in alta montagna a partire dai 1400 ai 2700 metri di quota.  Si tratta di una specie molto rara e protetta.

Parco regionale del Corno alle Scale

Amico dell’arcobaleno

gruccione


Il gruccione ( Merops apiaster ) è uno degli uccelli più colorati d’Europa.  La specie giunge nel nostro Paese tra la fine di aprile e l’inizio di maggio, per ripartire ad agosto inoltrato.

Parco regionale dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell’Abbadessa

Semprevivo dei tetti

semprevivo


Semprevivo dei tetti ( Sempervivum tectorum ) è conosciuto per la sua resistenza  in ambienti ostili e siccitosi. In Emilia la sua presenza è limitata a poche zone del crinale appenninico.

Parco regionale del Corno alle Scale

Merlo acquaiolo

merlo


Il merlo acquaiolo ( Cinclus cinclus )  è l’unico passeriforme in grado di nuotare. Vive unicamente lungo i corsi d’acqua veloci.

Parco regionale storico di Monte Sole – fiume Reno

Balzi dell’Ora

balzi


La cresta dei Balzi dell’Ora  è uno dei sentieri più impegnativi del parco.

Parco regionale del Corno alle Scale

Passo dello Strofinatoio

Parco Corno


Parco Regionale del Corno alle Scale – Passo dello Strofinatoio

Un Muflone

muflone


Al Parco del Corno alle Scale con un pizzico di fortuna è possibile incontrare questo agile scalatore.

Passo dello Strofinatoio

corno tramonto


Parco Regionale del Corno alle Scale – Passo dello Strofinatoio

Il diario fotografico di

Daria Victorini

Sono scappata dagli studi di posa, da un mondo del quale non facevo più parte e ora mi aggiro tra i boschi e il cielo.

Non c’è dubbio, è qui che devo stare è a questa dimensione a cui appartengo. Magari sarà solo una fase della mia vita, magari sarà per sempre, ma ora voglio raccontare quanto sia ricco, meraviglioso, complesso e fragile quello che è rimasto della natura.

Il video

Categorie

Archivi