IL DIARIO DEI PARCHI

Avventure dietro l’angolo di una fotografa naturalista

Tesori senza prezzo

dia_geotritone_2

A volte non ci rendiamo conto delle cose indicibilmente preziose di cui siamo custodi. Questo è un geotritone (speleomantes italicus) e a parte il musetto, che trovo dolcissimo, è un anfibio che vive solo in Italia, con qualche esemplare nei Pirenei francesi. Si aggira nelle grotte, esce solo con la pioggia (infatti sono fradicia e infreddolita), respira attraverso la pelle. È una specie vulnerabile e a rischio di estinzione. Mai, mai, mai toccarlo, ha una pelle sensibilissima…

Porciglione, antico e timido…

dia_porciglione

Mi sono distratta per un attimo dai cervi per cercare di immortalare questo soggetto schivo e molto bravo a mimetizzarsi. È il Rallus aquaticus, quasi un fossile vivente, i reperti più antichi di questa specie risalgono a oltre 5 milioni di anni fa. Comunque alla fine l’ho beccato… eccolo.

Il bramito

dia_cervo_harem

I cervi sono animali grandi e possenti, i loro richiami d’amore squarciano l’aria con violenza, difficile rimanere indifferenti e non percepire la forza primitiva di questo rituale. Allo stesso tempo sono schivi e sempre all’erta, per osservarli bisogna rimanere appostati per ore, immobili come pietre…

Al centro dell’harem

dia_cervo_harem_2

Si è conquistato il diritto di trasmettere la sua linea genetica, il maschio più forte troneggia al centro dell’harem di femmine con le quali si accoppierà. La stagione degli amori è in pieno svolgimento…

C’è movimento…

dia_cinghiale

A volte, all’improvviso, tutto diventa fuga e movimento… il bosco è un ambiente incredibilmente attivo. Questa femmina di cinghiale era in fuga, spaventata da qualcosa e mi è passata accanto come un fulmine…

Fototrappola

dia_Fototrappola

Vediamo se qualche cervo viene a farci un show… le fototrappole sono un modo discreto e poco invasivo per riprendere quello che accade nel bosco, le piazzi e vengono attivate dalla presenza degli animali, possono fare foto o filmati.

Salamandra salamandra

dia_geotritone

Schiva e discreta, non è facile vederla, vive prevalentemente di notte in ambienti umidi. La sua presenza indica un ambiente di qualità, acque prive di inquinamento e ricche di larve e piccoli crostacei di cui le sue larve di nutriranno. Viene chiamata anche “pezzata” per la vivace colorazione che serve a dire a tutti “non mangiatemi che sono velenosa”.

Fiori d’autunno

dia_Colchico

Il Colchico d’autunno (colchico autumnale) spicca nel sottobosco con il suo colore vivace e rimane fiorito fino ad ottobre. Nonostante l’aspetto grazioso e innocuo, è una pianta ricca di composti attivi (attenzione perché è tossica dato che contiene alcaloidi potenti) e utilizzata per scopi medicinali fin dalla notte dei tempi…

Il volo dell’imperatore

dia_corvo_iperiale

Non è simpatico a molti, però a me piace. Questo è un corvo imperiale (corvus corax), da non confondere con la più comune cornacchia (corvus corone), è schivo e maestoso, intelligente, non si avvista così facilmente. È un volatile fiero… e poi mi ricorda la mia infanzia e le montagne del Bieszczadzki Park Narodowy in Polonia.

Il diario fotografico di

Daria Victorini

Sono scappata dagli studi di posa, da un mondo del quale non facevo più parte e ora mi aggiro tra i boschi e il cielo.

Non c’è dubbio, è qui che devo stare è a questa dimensione a cui appartengo. Magari sarà solo una fase della mia vita, magari sarà per sempre, ma ora voglio raccontare quanto sia ricco, meraviglioso, complesso e fragile quello che è rimasto della natura.

Il video

Categorie

Archivi