Risorgente e Valle cieca del Rio Acquafredda

Risorgente dei Rio Acquafredda

Dalla riva sinistra del Savena, alla Ponticella, sono ben evidenti i ripidi affioramenti gessosi che scendono verso il corso d’acqua, nel punto in cui il rio tornava alla luce dopo lungo percorso sotterraneo. In origine la risorgente aveva uno splendido ingresso coronato da solchi a candela, poi completamente distrutto dalle attività di una cava. Il toponimo Siberia richiama il microclima particolarmente fresco della zona.

 

Valle cieca dell’Acquafredda

Fra estesi prati e coltivi alternati a macchie di arbusti, spicca una sottile fascia di vegetazione igrofila che segna il corso del rio Acquafredda.
La valle è chiusa da una parete rilevata, lungo la quale sono evidenti le potenti stratificazioni gessose; da qui inizia il complesso sistema sotterraneo Acquafredda-Spipola.
Nel bosco che circonda l’inghiottitoio vegetano specie rare come lingua cervina e bucaneve.