Parco dell'Abbazia di Monteveglio
Condividi
Home » Natura e Territorio » Parco dell'Abbazia di Monteveglio » Area Protetta » Fauna

Gli uccelli dei boschi e degli spazi aperti

Il mosaico di ambienti diversi molto ravvicinati e la conseguente ricchezza di fasce di contatto (ecotoni), favoriscono un elevato grado di diversità biologica e creano le condizioni per la presenza di una avifauna ricca di specie e numerosa.

Nel Parco la presenza di una avifauna ricca di specie e numerosa è favorita dalla ricchezza di fasce di contatto (ecotoni) in un mosaico di ambienti diversi ma molto ravvicinati.

Nei boschi cedui, nelle boscaglie e negli intricati arbusteti che rivestono i versanti dei rilievi trovano ospitalità molti piccoli passeriformi: usignolo, capinera, scricciolo, pettirosso, merlo, fringuello, luì piccolo.

Picchio rosso maggiore e picchio verde sono segnalati dalla presenza di tipici fori circolari su molti pioppi senescenti; passeggiando nel bosco capita spesso di ascoltare i loro sonori tambureggiamenti, prodotti martellando ripetutamente i tronchi con il robusto becco, alla ricerca del cibo o, in primavera, per l'inizio dei corteggiamenti. Queste cavità vengono spesso utilizzate per la nidificazione da altri uccelli, come il picchio muratore e varie specie di cince, e sono particolarmente importanti.

Cinciarella
Cinciarella
(foto di PR Abbazia di Monteveglio)

(foto di Archivio Ente Parchi e la Biodiversità - Emilia Orientale)
2024 © Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Orientale
Piazza XX Settembre, 1 - 40043 Marzabotto (BO)
Tel. 051 6701260-6254811 - Fax 051 6254521
E-mail protocollo@enteparchi.bo.it - PEC enteparchibo@cert.provincia.bo.it
P.IVA CF 03171551207
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF2KK4
Privacy | Dichiarazione di accessibilità