Riserva Naturale Contrafforte Pliocenico
Condividi
Home » Natura e Territorio » Riserva Naturale Contrafforte Pliocenico » Area Protetta » Storia e paesaggio

Brento

L'insediamento di Brento, di origine romana e probabilmente anche più antica, è situato tra le valli di Setta e Savena lungo l'antica via che collegava Bologna con la Toscana. Nel VI secolo il panoramico pianoro di Monte Castellazzo ospitò un fortilizio bizantino (kàstron Brinton) al tempo delle lotte con i Longobardi. Solo nel XII secolo il castello, appartenuto a vari proprietari, passò al Comune di Bologna per poi cadere in rovina (è ancora visibile un rudere dell'edificio).

Alla base del monte verso il Savena, nascosti nel bosco, si trovano i pochi resti dell'antica chiesa di Sant'Ansano, bombardata nel 1944.
La nuova chiesa del paese, semidistrutto durante la seconda guerra mondiale e ricostruito nel dopoguerra, venne eretta nel 1959 da padre Olinto Marella insieme alla vicina Casa del Pellegrino.

2024 © Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Orientale
Piazza XX Settembre, 1 - 40043 Marzabotto (BO)
Tel. 051 6701260-6254811 - Fax 051 6254521
E-mail protocollo@enteparchi.bo.it - PEC enteparchibo@cert.provincia.bo.it
P.IVA CF 03171551207
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF2KK4
Privacy | Dichiarazione di accessibilità